Life ain’t easy

No, la vita non è affatto facile. Decidere di venire qui per un mese è la cosa più difficile che io abbia fatto.

Anche oggi, che sono qui, mi domando perché, chi me l’abbia fatto fare.

Sono una fallita. E’ così. Se non dimagrisco è perché non faccio abbastanza.

E perché ho abbandonato due bambini piccoli (Bambi di 8 e Tippete di 5) per venire qui.

A riprovarci.

Per l’ennesima volta.

Del resto così non si poteva andare avanti. La dieta, bene o male, la facevo. Sport pure.

E non si perde.

C’è qualcosa che non va.

Oggi ho visto che a pranzo mangio meno, ma la cena mangio di più.

Al momento ho fatto 11887 passi, il mio target è 12 mila al giorno. L’ho deciso io.

Del resto faccio 5 km senza problemi, che vuoi che siano 12 mila passi.

Non ho detto dove sono… a Piancavallo.

La vista dalla finestra è stupenda: a room with a  view.

Guardo il tramonto sul lago e penso che se fossi stata più brava, adesso non sarei qui.

Venire qui è come sentirmi messa in castigo, perché non ce l’ho fatta. E perché se so che l’obesità è una malattia, questo è per gli altri, per me non vale. Io sono solo una fallita.

Ce la farò questa volta?

Sperem.

Mancano esattamente 28 giorni alla ripartenza.

Oggi ho visto su un camion il seguente motto:

E’ meglio piangere per aver fallito che piangere per non aver tentato.

Eccomi qui a ritentarci.

La vostra Rotondetta

Xnemente a dieta

This entry was posted in dieta, Piancatraz. Bookmark the permalink.

Comments are closed.