L’amore è…

Cos’è l’amore?

Ora il Tato non è un santo, ha i suoi difetti, non solo veniali, ma cos’è l’amore?

All’inizio erano le farfalline nello stomaco, l’emozione di imparare a conoscersi.

Poi, con la conoscenza c’è la complicità.

Noioso, nooooooooo…

Perchè se dico: Che cosa ti salta in mente? Lui risponde Microtrolls naturalmente (solo poche "colte potranno captare la frase!" eheheh)

Perchè a volte so che metterà le mani in un certo modo, mentre pensa.

Che si dimenticherà di passare in tintoria.

Che non parla al mattino, oppure mi ammorba sulle tre caratteristiche dei numeri primi non dimostrate: tipo che se sono infiniti o finiti e altre cose che manco ho capito…

Che mi riesce a strappare un sorriso anche quando piango (e non è da molti) tipo la settimana scorsa, mentre c’era il concerto per Pavarotti e io piangevo (non per Pavarotti, pace all’anima sua) e si vede la pubblicità: Dona due euro per i profughi afgani, regalerai un sorriso. Lui va al suo portafoglio e me li piazza in mano… non sono riuscita a non sorridere tra le lacrime!

Che mi aspetta le notti mentre lavoro con Alexa ai nostri sogni…

Che relativizza sempre tutto.

Che mi ha insegnato ad essere tollerante e paziente.

Che qualunque giornata storta, con colleghi scemi o assicurazioni che giocano a scaricabarile, lui mi prendereà tra le sue braccia… e tutto il resto non conta!

Nonostante tutto (e garantito che non è poco) io sono proprio fortunata!

This entry was posted in Senza categoria and tagged , . Bookmark the permalink.

Comments are closed.